Santa Venera (badia)

La chiesa della Badia è l’antica chiesetta delle monache benedettine che con devozione e amore profondo la trasformarono in un esempio di suggestione e spettacolarità. Eretta come chiesa di Santa Venera, era dislocata diversamente. infatti una cappella più antica si può ammirare dove ora sorge l’attuale sagrestia. anche l’abside esterno testimonia l’antichità della chiesa che potrebbe risalire addirittura al XV secolo. L’apparenza rude dell’esterno (il cui prospetto è segnato solo dal campanile e dall’arco chiaramontano) nasconde in realtà un gioiellino. Infatti oltrepassata prima la grata in ferro battuto e poi la porta ci ritroviamo immersi in uno spettacolo di vetri e decori. Tutto si ripete lungo le due mura che racchiudono la navata, infatti due per lato gli altari , due le finestre a pancia d’anatra di ugal numero le luminarie e persino identici i vetri decorati che ornano gli altari, così come le mezze colonne e il numero dei quadri della passione. La navata si conclude elegantemente nell’abiside  contenente un altare in specchietti decorati con i simboli della passione e menadri. quest’altare è d’epoca nettamente posteriore alla costruzione della chiesa, e copre quasi interamente l’architettura normanna sottostante. fortemente rimaneggiata varie volte nella storia è oggi la chiesa della Santissima Addolorata la cui statua (Santa Maria dei Sette dolori dei civili) troneggia sull’altare centrale.
la statua cinquecentesca di Santa Venera si è salvata solo per coincidenza dalla distruzione ed è oggi di un privato.

gli altari laterali sono dedicati, in ordine dal fondo:

  • San Benedetto; ospita una pregevole tela che raffigura il Santo come spada infuocata di Dio e una nicchia votiva con Maria in fasce opera in ceroplastica settecentesca.
  • la sacra Famiglia; ospita una tela con il soggetto della Sacra Conversazione e una statua votiva di Santa Lucia di cartapesta leccese opera del maestro G. Malecore.
  • Madonna di Pompei; ospita il pregevolissimo gruppo statuario (in cartapesta leccese) in una nicchia affrescata con il paesaggio pompeiano

  • altare della passione di Cristo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: