Chiese scomparse

  • Chiesa di San Sebastiano Martire
ubicata in piazza San Francesco, la cinquecentesca chiesa di San Sebastiano fu più volte rimaneggiata  nel corso dei secoli. Era sede dell’omonima confraternita e custodiva all’interno il prezioso simulacro del Santo (oggi in Matrice). La chiesa fu barbaramente abbattuta tra gli anni 50 e 60 del novecento.
  • Chiesa di San Vito Martire
chiesetta ubicata vicino l’omonimo canale. Di origine cinquecentesca custodiva il culto al Santo Siciliano ed era sede della confraternita. fu chiusa al culto ai primi del novecento e abbattuta. La statua di San Vito si trova alla Matrice Nuova
  • Chiesa di San Mercurio
chiesetta sita nei pressi del canale Mercanti, forse di origine gentilizia.
  • Chiesa di San Leonardo
chiesetta di frontiera sita nell’attuale piazza San Leonardo. la chiesa era oggetto di culti divinatori e riti magico-religiosi (quali ad esempio girare tre volte sul sagrato contro determinate malattie e contro il demonio). La statuetta del Santo è custodita oggi a Sant’Antonino
  • Chiesa dei Santi Luca e Paolo
chiesetta di frontiera sita nei pressi della porta di San Paolo. Probabilmente custodiva le tele con i santi.
  • Chiesa di Sant’Antonio Abate
chiesa trecentesca sita sopra il Ponte, dove ora sorge la Banca. la chiesa era articolata in più spazi, tra cui lo Spetale e un oratorio. custodiva al suo interno pregiate opere d’arte come il Trittico, la statua di San Rocco,  e diverse tele (oggi alla Matrice)  e le statue di San Francesco di Paola e dell’Immacolata (oggi a San Francesco) ed era sede delle congregazioni di San Francesco di Paola (1873) e dell’Immacolata (1689) oggi trasferitesi nella chiesa di San Francesco. la chiesa venne abbattuta negli anni 50. Particolari tradizioni legate a questa chiesa erano: la novena di Natale alle 5 del mattino (per i lavoratori), una festa dell’Immacolata, la festa di San Francesco di Paola,  la festa di Sant’Antonio Abate a Gennaio e la festa di San Rocco.
  • Chiesa di Santa Maria del Soccorso al Fribaulo
La chiesa del Fribaulo fu edificata come convento dei frati minori osservati con il preciso scopo di espandere il paese al di là della porta di Cefalù. la scarsa salubrità del luogo e la presenza del torrente scoraggiò l’espansione e perfino i frati si trasferirono intra moenia nella chiesa di Sant’Antonino Martire. Questa  doveva essere per i nostri padri la chiesa per eccellenza dell’Immacolata. diveniva annualmente meta di intensi pellegrinaggi (avvantaggiati all’epoca da un piccolo ponte sul vallone). Non sappiamo quale fosse l’immagine di culto, probabilmente l’iconografia era completamente diversa dall’attuale, e  nulla esclude che fosse la stessa madonna con bambino in marmo oggi custodita  a San Francesco o addirittura l’immagine muraria trecentesca della Madonna di Costantinopoli (oggi nella stessa chiesa). La festa doveva comunque essere davvero grande e con gran concorso di popolo: è documentata la processione, tamburi, trombe, mortaretti e luminaria serale (vampa).  Ad occuparsene era la congregazione di Maria Santissima del Perpetuo Soccorso che qui aveva sede. Il culto continuò a sussistere anche dopo la decisione di Giovanni IV (1725) di spostare la festa maggiore dell’otto dicembre a San Francesco.
  • Chiesa di San Filippo
antica chiesa sita nella cinta muraria del castello. abbattuta già nel seicento divenne prima magazzino e poi teatro, poi cinema fontanelle. Era la chiesa dei Nobili.
  • Oratorio del Santissimo Sacramento
l’oratorio aveva sede e culto sotto il campanile della Matrice Vecchia. ivi aveva sede la confraternita. l’oratorio fu soppresso nel novecento
  • Oratorio di Sant’Antonino Martire
l’oratorio di Sant’Antonino aveva sede accanto alla chiesa dei Minori Osservanti, detta del Crocifisso. ivi aveva sede la confraternita. fu abbattuto negli anni sessanta per ampliare la neo-parrocchia.
  • Oratorio dei frati infermi

oratorio ubicato dove ora sorge il salone dei cappuccini.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: