Pubblicato da: cuccoangelo | 27 giugno 2012

IL RUOLO DELLA MEMORIA NELL’ERA DEL GIGA BYTE

post dedicato a tutti coloro che credono nella memoria.
a coloro che, come me, tra sogno e realtà cercano di preservarla e ricostruirla…
a loro il mio grazie da parte di quelle generazioni
da cui, forse, non arriverà mai. 

pensavo, brancolando come al solito tra un libro e le poche righe appuntate di un dialogo con un anziano, pensavo…. 
diverse domande mi affollavano la testa…poi ecco…una si fa largo ed apre la strada ad un vortice che genera questo post.
La memoria…serve ancora? è ancora necessario tramandare? alle nuove generazioni serve sapere come si costruiva, come si faceva il formaggio o da dove derivi un uso o una parola?
è utile ad un bambino del nostro tempo sapere come viveva suo nonno?
Forse no, forse le sue orecchie abituate ad un trillo e un twit vengono addirittura disturbate dal suono rauco da ciarameddra e dallo squillare di un friscalettu i canna…. le sue mani abituate a peluches e telefonini si infastidirebbero a provare ad intrecciare u juncu o le palme… la sua bocca schiferà maccu e stigghiola…suvvià i tempi sono cambiati.
forse, nell’epoca dell’ingese, è inutile sapere che “U pani si chiama pani”… 
forse i tanti giga e tera byte possono ben sostituire ciò che un tera, un giga, non potrà mai contenere: la memoria fatta di carne e di ossa…di gente che parla e che mima, che racconta e sorride, che agisce e che prova emozioni…
forse non serve, all’epoca della diffusa velocità delle mail, sapere delle lettere che arrivavano dal fronte, dei matrimoni per procura e delle appassionate serenate al chiaro di una luna amica.
A che servirebbe tutto ciò? la modernità è la nuova frontiera….il passato è passato. a che pro raccogliere e catalogare? forse ad occupare qualche pagina di libro…che vada ad impolverarsi su uno scaffale?
SERVE DAVVERO CIò PER CUI CI BATTIAMO? serve sapere che la farina non nasce in pacchetti e che la mucca non è viola? serve non pensare che è esistito un tempo  senza cellulari?serve sapere che è esistito un tempo dove la magia non serviva solo a  fare dei film? serve rispolverare i riti e le regionalità senza trasformarle in carnevalate? le nuove generazioni ne traggono profitto? in un mondo che pensa al denaro e al successo…a che serve sapere del proprio  paese, dell’anima della propria gente, dei motivi e del perchè? tutto nuovo, tutto dinamico, tutto in cambiamento…questa è la nuova religione, questo il nuovo modo di dover essere.

IO NON SO SE SERVE, NON SO SE HA UN RITORNO ECONOMICO VANTAGGIOSO….MA SO SOLTANTO CHE SAPENDO E SPERIMENTANDO, CHE CONOSCENDO E TRAMANDANDO…I NOSTRI GIOVANI SAREBBERO MENO VUOTI. RIUSCIREBBERO A GUARDARE IL MONDO, COSMOPOLITA, SENZA PERDERE D’OCCHIO IL SE….SENZA DISSOLVERE IL PROPRIO “IO” IN UN MARE OMOGENEO DI  IO IMPERSONALI….senza divenire robot in un era in cui ci si scorda pure dei burattini.

ECCO PERCHè COMBATTERò E FARò DI TUTTO PER PRESERVARE LA MEMORIA…ECCO PERCHè URLERò AFFINCHè NON SI DIMENTICHI…ECCO PERCHè NON MI ARREDERò…ECCO PERCHè NON MI STANCHERò DI RIPETERE E RICERCARE SINGOLI FRAMMENTI DI MEMORIA…ECCO LA MIA RISPOSTA A CHI MI DICE ” MA CHI TE LO FA FARE?”…..

VOGLIO RICEVERE E CONSEGNARE GOCCE DI LUCE …SPERANDO CHE QUALCUNO LE RICEVA E LE TRAMANDI….


Responses

  1. “senza parole!!! ,” semplicemente (SUBLIME!!!!!!!)

    • grazie tony


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: