Pubblicato da: cuccoangelo | 23 marzo 2011

un gradito ritorno

qualche tempo fa ci eravamo chiesti se e quando avremmo potuto rivedere, in chiesa, la statua cinquecentesca di Sant’Eligio per secoli onorato come patrono dei cavalli e degli animali da soma. Sant’Aloj, cosi come è chiamato dalla tradizione locale, era scomparso dentro un armadio della sagrestia…un pò malconcio. Da qualche settimana invece è ritornato a dar lustro alla chiesa Madre nella cappella di Maria Santissima Immacolata, restaurato.

 


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: