Pubblicato da: cuccoangelo | 29 novembre 2010

Prima parti di Maria Mmaculata

(testo manoscritto con parte mancante indicata dal punto interrogativo)

nta nu tempu assai luntanu\ quannu nuddu era chianu chianu\ U Signuri cu assai affettu\ fici u munnu tuttu pirfettu.
fici u suli e fici i stiddi\ armali, pisci e aciddi
fici u suli e fici i stiddi\ armali, pisci e aciddi

fici u lusciu e fici u mari\ fici u viviri e fici u manciari
fici l’erva pi l’armali e li ciarameddi pi fanni sunari\

ma sapinnu in viritati\ quantu pisa u nostru piccati
pi sarvarini daveru\ metti manu a nu misteru
e livannuci u piccatu\ a Maria havi criatu
e livannuci u piccatu \ a Maria havi criatu

e quant’è bedda com’è sapurita\ adduma u focu di la vita
o comi è bedda com’è cunsacrata \ è a Rigina Mmaculata

U Bambineddu ‘ncielu sidia \ vinti stiddi mmanu tinia
e vullennuci iucari\ uottu a dicimmiri ni vosi ittari
e cui dudici c’arristari\ a so mammuzza vosi incurunari
e cui dudici c’arristari\ a so mammuzza vosi incurunari

dudici stiddi Maria è incurunata Viva a Rigina Mmaculata!
sutta u peri tiniti a luna siti patruna di chista città
sutta u peri tiniti a luna siti patruna di chista città

e pi cunchiudiri sta orazioni diciimuci u Sarvi Rigina cu divuzioni

Diu vi sali o Maria, o matri mmaculata
vi sia raccumannata st’arma mia
na razia ia vurria,a spiu a Vui Maria
gluriusa Matri pia un mi lassati

l’affanni cunsulati, livati i piccati
scanzatini o Mmaculata ad ogni ura
d’ogni sorti di mala vintura
e all’ura da morti

vinitini o scontru e rapitini i porti
e sunnu i porti du paradisu
cu chiù gioia e bon visu
Gesuzzu vidrò

Maria vui siti a rosa e sti u gigghiu
datini aiutu spiranza e cunsigghiu
(?)
u sarvi rigina è dittu, ‘ncelu sia scrittu o nomi di Maria u prisintamu.


Responses

  1. Mi è stata chiesta da un Sacerdote non siciliano, la traduzione integrale in dilaletto siciliano dell’Antico Stellario di Maria Immacolata.
    Ne avete una copia da inviarmi stesso mezzo ?
    Sono amico di Fra Liborio BIUNDO.
    Abbiamo operato in sinergia per tre anni all’ospedale Piemonte di Messina.
    Adesso Lui è stato trasferito a Linguaglossa.

    Grazie
    Il Diacono Permanente
    Nino BUTTA’

    • a quale stellario si riferisce? u stiddariu è da noi una specie di rito…ma credo lei si riferisca proprio alla preghiera in quanto tale. in questo caso purtroppo non posso aiutarla poichè non riesco a trovarlo neanche io. comunque chiederò in giro per vedere se se ne conserva qualche copia magari a san Francesco.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: